Sei iscritto alla Gestione Separata? Hai diritto alla malattia

Negli ultimi anni un pochino di cose sono cambiate anche per noi professionisti “senza cassa” e senza ordine di appartenenza, finalmente possiamo andare in malattia anche noi come i dipendenti, dal 2007 abbiamo diritto alla malattia ospedaliera  e dal 2012 anche alla malattia domiciliare.

Gli indennizzi sono bassi e arrivano con fortissimi ritardi (anche 10-12 mesi dopo la richiesta) ma sono meglio di niente e si può fare tutto per via telematica, quindi le scocciature sono ridotte al minimo.

Purtroppo moltissimi freelance non ne sono al corrente, secondo me è un gran peccato e l’INPS non fa abbastanza per metterci a conoscenza della cosa.

Cerco di metterci una pezza io, nel mio piccolo, scrivendo questo articolo in cui spiego come fare per richiedere l’indennizzo e qualche piccolo “trucco” imparato grazie alle esperienze negative già subite.

Proprio nei giorni scorsi ho risposto ad una collega che aveva dubbi sulla malattia per i liberi professionisti senza cassa, iscritti alla Gestione Separata INPS, nel gruppo #Socialgnock su Facebook e così eccomi qui con una vera e propria guida al labirinto dell’indennità di malattia INPS per i lavoratori parasubordinati (che siamo proprio noi iscritti alla Gestione Separata).

Facebook Fanpage: come taggare profili personali nei post

By Alessia Gribaudi Tramontana / Marzo 6, 2015 / 0 Comments
Questo post è ai limiti del rischio, lo premetto perché è un dato importantissimo. I tag di profili privati sulle pagine vanno fatti MOLTO raramente e solo in casi ben precisi. Anzi, diciamo pure che i tag su facebook, tutti...

Guest Post e Post Sponsorizzati: cosa sono e in cosa si differenziano

By Alessia Gribaudi Tramontana / Febbraio 20, 2019 / 3 Comments
Guest Post e Post Sponsorizzati possono sembrare simili ma in realtà sono due cose ben diverse. Spesso i due termini vengono usati a sproposito proprio dagli addetti ai lavori, faccio un po' di chiarezza. Se hai un’azienda, se lavori in...

Blogging: come scrivere il post sponsorizzato perfetto

By Alessia Gribaudi Tramontana / Ottobre 20, 2018 / 5 Comments
Panorama frequente: hai un blog e qualcuno ti contatta per chiederti di fare un post sponsorizzato. Immediata felicità e giubilo ma subito dopo arrivano i dubbi. Se hai un blog scommetto che ti stai riconoscendo perfettamente nello schema… La prima...

Come creare e programmare Instagram Stories da desktop

By Alessia Gribaudi Tramontana / Febbraio 27, 2019 / 0 Comments
Le Instagram Stories ti piacciono? Le hai inserite nella tua strategia social, o in quella dai tuoi clienti? Vanno per la maggiore e sembra che nessuno possa evitare di farle, dalle aziende agli influencer le Instagram Stories hanno conquistato tutti!...

Pianificare la strategia Social: il calendario completo delle giornate nazionali e internazionali

By Alessia Gribaudi Tramontana / Ottobre 18, 2017 / 4 Comments
Pianificare una buona strategia social non è una passeggiata, dovrai imparare tante cose sia sul social che stai usando in un determinato momento, sia sul tuo pubblico e sull'azienda per cui stai lavorando. In mezzo ai contenuti più importanti e...

Come continuare a modificare l’anteprima dei link su Facebook

By Alessia Gribaudi Tramontana / Ottobre 16, 2018 / 0 Comments
Se hai una pagina Facebook o se ne gestisci molte potresti esserti accorto che, da qualche tempo, non è più possibile modificare titolo ed immagine di anteprima dei link che posti. Modifica annunciata da Facebook già più di un annetto...

Novità pagine Facebook: video in copertina

By Alessia Gribaudi Tramontana / Maggio 5, 2017 / 1 Comment
In questi giorni Facebook sta testando una novità per le fanpage. Dopo la possibilità di mettere un breve video in loop nella foto profilo ecco un nuovo coniglio dal cilindro del buon Mark, anche nella coprtina delle pagina Facebook è...

Sei iscritto alla Gestione Separata? Hai diritto alla malattia

By Alessia Gribaudi Tramontana / Febbraio 13, 2019 / 0 Comments
Negli ultimi anni un pochino di cose sono cambiate anche per noi professionisti “senza cassa” e senza ordine di appartenenza, finalmente possiamo andare in malattia anche noi come i dipendenti, dal 2007 abbiamo diritto alla malattia ospedaliera  e dal 2012...

A cosa serve Pinterest: la forza delle immagini

By Alessia Gribaudi Tramontana / Agosto 4, 2014 / 1 Comment
Questo è un post su richiesta. Qualcuno molto più in alto di me diceva “chiedete e vi sarà dato”, chi sono io per non ubbidire? Pinterest è un social network visuale, definizione che non spiega assolutamente niente visto che ormai...

Siti, blog, e Social network: l’importanza di scegliere il linguaggio giusto.

By Alessia Gribaudi Tramontana / Settembre 2, 2014 / 0 Comments
Ho parlato di immagini fino alla nausea, non potevo dimenticare le conversazioni. Scegliere il linguaggio giusto è importante e, di solito, quello ideale è il più semplice possibile, meglio parlare con l’interlocutore in modo colloquiale come se fosse un amico....

Per noi che non abbiamo un datore di lavoro, come i lavoratori dipendenti, l’indennità viene pagata direttamente dall’INPS ed è proprio sul sito dell’INPS che va fatta la richiesta per via telematica.

La prima cosa da fare è andare dal medico e farsi fare il certificato medico che in questo caso non deve essere cartaceo ma digitale ed è direttamente il medico che lo deve inviare subito, per via telematica all’INPS.

Se la linea internet non fosse disponibile è possibile farselo rilasciare cartaceo e portarlo all’INPS entro 2 giorni dalla data di rilascio.

CONSIGLIO UTILE: in genere il medico invia telematicamente il certificato all’INPS e non te ne manda una copia (sempre digitale), chiedigli di girartelo anche al tuo indirizzo email perché può capitare (è capitato proprio a me) che l’INPS ti scriva che non l’ha ricevuto e che non può completare la pratica se non lo riceve entro un certo lasso di tempo, se ce l’hai già puoi mandarglielo velocemente senza dover di nuovo chiamare il medico curante.

Per i ricoveri hai 180 giorni di tempo dalle dimissioni per fare domanda di indennità di degenza ospedaliera.

Se sei ricoverato in ospedale si occuperà di tutto la struttura ospedaliera, idem in caso di Pronto Soccorso, day hospital e attestazioni di ricovero, ovviamente dovrai chiedere qual è l’ufficio competente e spiegare la tua situazione lavorativa.

I giorni di malattia richiedibili sono al massimo 180 per ogni anno solare.

L’indennità di malattia decorre (inizio malattia) dal 4° giorno (i primi 3 giorni sono di “carenza” e non vengono pagati) cessa con la scadenza della prognosi (fine malattia).

CONSIGLIO UTILE: La malattia può essere attestata con uno o più certificati, nel caso ci siano certificati successivi al primo (per continuazione del periodo di malattia o per ricaduta) ti verranno pagati anche i primi 3 giorni di carenza.

Esattamente come i lavoratori dipendenti siamo soggetti agli orari delle fasce di reperibilità domiciliare previste dalla legge, per eventuali controlli disposti dall’INPS.

Come per i lavoratori dipendenti del settore privato gli orari in cui dobbiamo restare in casa per eventuali controlli domiciliari sono: dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 di ogni giorno, sia lavorativo che feriale.

Se il controllo arriva e tu non ci sei (e non hai una giustificazione valida con un certificato che la attesti) rischi queste ripercussioni:

  • => alla prima assenza ingiustificata la perdita totale dell’indennità di malattia fino ad un massimo di 10 giorni
  • => alla seconda assenza ingiustificata riduzione del 50% dell’indennità per il restante periodo di malattia

La cifra dell’indennità che riceverai dipende da due fattori:

– il numero di mesi accreditati nella Gestione Separata

– che la malattia sia domiciliare o per un ricovero ospedaliero

Qui sotto ti lascio uno specchietto attraverso cui puoi verificare qual è l’indennità giornaliera che ti compete. Le quote sono relativa al 2018 e per ora ci sono ancor queste, ogni tanto le aggiornano ma non ogni anno, con il contagocce…

CONSIGLIO UTILE: tieni monitorato il pagamento, può capitare che facciano degli errori a tuo sfavore (a me è capitato, e ti pareva…) e in quel caso avere già il tuo calcolo giusto ti permette di andare a fare reclamo per ottenere quanto ti spetta.

 

Posted on: Febbraio 13, 2019, by :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Ricevi la newsletter ad ogni nuovo post e quando ho qualche sorpresa speciale per te: ISCRIVITI

Uso cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più o cambiare impostazioni consulta la Privacy e Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Leggi altro:
Line: le nuove frontiere del Mobile Social Network

Non c’è tregua, i social e le novità su Mobile non si fermano. Dopo il...

Pianificare la strategia Social: il calendario completo delle giornate nazionali e internazionali

Pianificare una buona strategia social non è una passeggiata, dovrai imparare tante cose sia sul...

Chiudi